Un progetto di Fabio Mendolicchio (Chef Mendo) in collaborazione con sale e pepe logo

Vergine – Settimana dal 29 al 04 aprile

Fortunati dal 24 agosto al 22 settembre

Ingrediente speciale: Pesce.
Verdura Porta Fortuna: Finocchi e sedano.
Lo Chef consiglia: Settimane intense ma hai necessità di riposo mentale e lo sai. Il riposo mentale vale molto di più di quello fisico che, tra l'altro, ne viene condizionato. Come tutti sanno il riposo mentale trova grande alleanza con l'alimentazione. Pesce crudo marinato nel limone, pasta fresca con sughetti succulenti, cialde di sfoglia con montagne di salumi e formaggi, taglieri di verdure crude da mangiare in pinzimonio e con salsine stuzzicanti. Buon riposo mentale!
Piatto della settimana: Branzino crudo cotto nel limone con verdure crude in insalata.
Frutto magico: Fragole. Fragole con gelato.
“L'occhio è il senso dell'intelletto; e l'udito è il senso della ragione; l'olfatto è il senso della memoria. Il tatto e il gusto sono sensi realistici, legati al contatto, e privi di un lato ideale.” Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851
Forse non tutti sanno che...?

Tempo di primavera, tempo di pisellini. Anche di fagiolini, certo, che fanno bene, soprattutto freschi. E che dire delle fave? E poi, ci sono le taccole. Sono buone, dolci e cariche di salute. Come le precedenti, si tratta di un legume, non di un ortaggio, quindi in parole povere, di un vero superfood. E infatti le taccole di proprietà ne hanno davvero tante. Vediamo insieme quali sono, e poi come scegliere e preparare questo dono della primavera. Prima di tutto: delle taccole, a differenza dei piselli, si mangia tutto, sia i semi che il baccello. Per questo sono conosciute anche come “pisello mangiatutto”. Ne esistono due varietà, una più tondeggiante e simile al pisello, appunto, e una più piatta, con i semi poco sviluppati. Il miglior amico delle taccole è l’intestino: questo legume aiuta davvero la regolarità intestinale, in primis grazie al suo alto contenuto di fibre. Altra loro caratteristica è di essere un cibo riminerallizzante, cioè in grado di portare all’organismo sali minerali in quantità importante. Tra i tanti, sono particolarmente ricche di ferro – importante per gli anemici. E di tutto ciò significa che vanno molto bene per combattere la stanchezza. Hanno molte vitamine e sono un legume, appunto, dunque il loro apporto proteico, quando abbinate a un cereale, è pari a quello della carne. Non è finita: come i piselli, contengono estrogeni vegetali che aiutano le donne a equilibrare il ciclo mestruale, soprattutto quando è doloroso e problematico ma anche a prevenire l’osteoporosi. E poi sono bassissime in calorie, sazianti e con la caratteristica di contribuire a ridurre l’assorbimento di zuccheri e grassi: perfetti per mettersi in forma prima dell’estate, dunque!

In collaborazione con le fonti web
@