Un progetto di Fabio Mendolicchio (Chef Mendo) in collaborazione con sale e pepe logo

Vergine – Settimana dal 08 al 14 aprile

Fortunati dal 24 agosto al 22 settembre

Ingrediente speciale: Fragole
Verdura Porta Fortuna: Asparagi
Lo Chef consiglia: Hai presente quella fatica, quel lavorio e quel ronzio... di digestione? Spossatezza, difficoltà già dal mattino e viene da chiedersi … perché? … per quale motivo, eppure si è dormito, riposato, recuperato! Non basta, qualcosa influisce sulla nostra pressione sanguigna. Ora smetto di annoiarti, prometto, anche perché dovrei trovare un modo gastronomico per alleviare tutto ciò e c'è! Sicuramente mangiare più frutta e noi della vergine purtroppo, chi più chi meno ce ne dimentichiamo, della frutta! L'ingrediente della settimana sono gli asparagi, bisogna approfittare del momento e mangiarne non molti ma tutti i giorni. Un abbinamento che non dovrebbe mancare è quello di associarli con una dose quotidiana di legumi. #SiamoQuelloCheMangiamo
Piatto della settimana: Tagliatelle con crema di lenticchie e asparagi
Frutto magico: Tutta la frutta possibile e immaginabile
“Ci divertimmo moltissimo in Spagna quell’anno, viaggiando e scrivendo. Hemingway mi porto’ a pescare i tonni e io ne presi quattro scatolette.” Woody Allen
Forse non tutti sanno che...?

Il cetriolo è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee che compare sulle tavole da almeno tremila anni. È addirittura citato nella Bibbia. È il frutto di una pianta annuale, con fusto che può raggiungere un’altezza di quattro metri; si presenta a forma di bacca di lunghezza variabile, con superficie a volte bitorzoluta, scorza verde intenso o bianca e polpa avorio, ricca di semi e acqua. Il consumo dei cetrioli è concentrato nel periodo estivo, per via del loro alto contenuto di acqua (96%) che li rende molto rinfrescanti e della scarsità di zuccheri, che ne fanno un alimento ideale nelle diete ipocaloriche. Anche se si trovano in commercio per gran parte dell’anno, è da maggio a settembre che i cetrioli vengono coltivati in pieno campo e quindi sono al meglio delle loro caratteristiche.

In collaborazione con le fonti web
@