Un progetto di Fabio Mendolicchio (Chef Mendo) in collaborazione con sale e pepe logo

Vergine – Settimana dal 03 al 09 febbraio

Fortunati dal 24 agosto al 22 settembre

Ingrediente speciale: Caffè.
Verdura Porta Fortuna: Spinaci freschi.
Lo Chef consiglia: Non dare importanza al vento di scirocco che probabilmente cercherà di incontrarti, sedurti e plasmarti. Ciò che ti è ostile sicuramente ti crea una barriera ma se ti concentri sul tuo volerti realizzare, i risultati arrivano. Continua a seguire la strada dettata dall'istinto, avrà tante curve ed è più lunga, un po' come fare la statale piuttosto che l'autostrada ma il paesaggio è migliore. Anche nel cibo non lasciarti sedurre da cose facili, la riuscita dei tuoi progetti sta nel percorso che fai e che arricchisce i progetti stessi. Le tue ricette sono quelle che richiedono maggiore impegno. Se pensi di aprire una busta e scaldarne il contenuto nel micro onde sei sulla cattiva strada.
Piatto della settimana: Agnolotti di ricotta e noci saltati con burro e caffè in polvere (poco caffè).
Frutto magico: Kiwi. Noci e frutta secca.
“Uno non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene.” Virginia Woolf
Forse non tutti sanno che...?

Prendi i superfood più amati: la frutta secca e i semi oleosi. Unisci la tecnica più trendy del momento: la fermentazione. E aggiungi la genuinità di ingredienti biologici e 100% vegetali e l’assenza di ogni additivo. Cosa ottieni? La “ricetta” dei Fermentini, i “simil-formaggi” vegani che dall’Italia sono partiti alla conquista del mondo. Premiati a Londra come “best natural ingredient of the year” e inseriti in Germania tra i 20 prodotti biologici più innovativi, i Fermentini sono nati dalla creatività della chef vegano-crudista milanese Daniela Cicioni e dall’esperienza dell’azienda romagnola Euro Company, che li ha messi in produzione con una tecnologia innovativa messa a punto dall’università di Bologna grazie a un progetto di ricerca co-finanziato dalla Regione Emilia Romagna. Risultato? Sorprendente. Con la stessa consistenza, compatta ma morbida, dei comuni formaggi e le stesse occasioni di uso. Ma con un gusto spiccato, dove l’acidità data dalla fermentazione è bilanciata dalla dolcezza della frutta secca. Un modo nuovo, gustoso e comodo per consumare la frutta secca. E una risposta tutta italiana alla crescente richiesta di alimenti semplici, naturali, healthy e completamente vegetali.

In collaborazione con le fonti web
@