Un progetto di Fabio Mendolicchio (Chef Mendo) in collaborazione con sale e pepe logo

Gemelli – Settimana dal 06 al 12 luglio

Fortunati dal 21 maggio al 21 giugno

Ingrediente speciale: Mozzarella e latticini.
Verdura Porta Fortuna: Fagiolini e taccole.
Lo Chef consiglia: Un passo alla volta soprattutto con l'alimentazione, mangiare poco e magari sostituire qualche pasto della giornata con il consumo di ottima frutta. Si pensa spesso che il prosciutto con il melone sia solo l'antipasto, invece è già un pasto completo se mangiato con del pane e qualche foglia d'insalata.
Piatto della settimana: Prosciutto crudo e melone.
Frutto magico: Anguria e melone.
“Il vero cocomero meridionale è un dono del Signore, e non va confuso con le cose comuni della terra. È eccelso fra i piaceri di questo mondo, re, per grazia di Dio, di tutti i frutti della terra. Quando lo si assaggia, si sa qual è il cibo degli angeli. Quello di Eva non era un cocomero meridionale: lo sappiamo, perché lei si pentì.” Mark Twain
Forse non tutti sanno che...?

Dolce e dal colore brillante, super dissetante e clamorosamente ipocalorico, è anche facile da reperire: il cocomero – chiamato comunemente anguria nell’Italia settentrionale, mellone o melone d’acqua in quella centrale e meridionale, popone in Toscana, pateca in Liguria e zipangulu in Calabria – è uno dei frutti superstar della stagione calda. Vero e proprio frutto-simbolo dell’estate – di cui è ASSOLUTAMENTE VIETATO buttare via i semi! – può essere in sè lo snack e il dessert più goloso e rinfrescante della stagione (di tanto in tanto, per variare, possiamo anche trasformarlo in gelato, granita o più propriamente gelo d’anguria). L’anguria è il frutto con la più alta percentuale di acqua in assoluto: ben 95% della polpa è composta da acqua, il resto sono zuccheri naturali. Il conto calorico – 15 kcal/100 g – le garantisce un posto in qualunque dieta, da quelle dimagranti più severe – grazie al basso contenuto calorico, appunto, ma anche al suo effetto saziante – e a quelle ipoglicemiche, perché molto povera di zuccheri (meno di 4 g/100 g contro gli 11 dell’uva, per esempio), a quelle per chi fa sport (aiuta a reintegrare i liquidi persi con il sudore). Fornisce un buon apporto di vitamina A e, proprietà da non sottovalutare, deve l’allegro colore rosso vivo al licopene, antiossidante con azione anti-age contenuto anche nel pomodoro…

In collaborazione con le fonti web
@