Un progetto di Fabio Mendolicchio (Chef Mendo) in collaborazione con sale e pepe logo

Capricorno – Settimana dal 29 al 04 aprile

Fortunati dal 22 dicembre al 20 gennaio

Ingrediente speciale: Uova sode.
Verdura Porta Fortuna: Girasoli e insalata di stagione.
Lo Chef consiglia: È molto bello girare per i mercati a sentire l'energia delle voci che regna in mezzo alle bancarelle. Occhi felici che riflettono i colori e bocche che raccontano il momento di gioia della primavera. È il momento dove tutto rinasce ed in qualche modo nuovo, floreale, gioioso. Ti vedrei bene dietro a uno di questi banchi e probabilmente dietro a questi banchi ci sono molti capricorno. Il consiglio alimentare è puramente di carattere primaverile.
Piatto della settimana: Insalata di girasoli, con misticanza e profumi aromatici, una mozzarella di bufala e perché no, un uovo alla coque!
Frutto magico: Fragole. Fragole con gelato.
“L'occhio è il senso dell'intelletto; e l'udito è il senso della ragione; l'olfatto è il senso della memoria. Il tatto e il gusto sono sensi realistici, legati al contatto, e privi di un lato ideale.” Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851
Forse non tutti sanno che...?

Tempo di primavera, tempo di pisellini. Anche di fagiolini, certo, che fanno bene, soprattutto freschi. E che dire delle fave? E poi, ci sono le taccole. Sono buone, dolci e cariche di salute. Come le precedenti, si tratta di un legume, non di un ortaggio, quindi in parole povere, di un vero superfood. E infatti le taccole di proprietà ne hanno davvero tante. Vediamo insieme quali sono, e poi come scegliere e preparare questo dono della primavera. Prima di tutto: delle taccole, a differenza dei piselli, si mangia tutto, sia i semi che il baccello. Per questo sono conosciute anche come “pisello mangiatutto”. Ne esistono due varietà, una più tondeggiante e simile al pisello, appunto, e una più piatta, con i semi poco sviluppati. Il miglior amico delle taccole è l’intestino: questo legume aiuta davvero la regolarità intestinale, in primis grazie al suo alto contenuto di fibre. Altra loro caratteristica è di essere un cibo riminerallizzante, cioè in grado di portare all’organismo sali minerali in quantità importante. Tra i tanti, sono particolarmente ricche di ferro – importante per gli anemici. E di tutto ciò significa che vanno molto bene per combattere la stanchezza. Hanno molte vitamine e sono un legume, appunto, dunque il loro apporto proteico, quando abbinate a un cereale, è pari a quello della carne. Non è finita: come i piselli, contengono estrogeni vegetali che aiutano le donne a equilibrare il ciclo mestruale, soprattutto quando è doloroso e problematico ma anche a prevenire l’osteoporosi. E poi sono bassissime in calorie, sazianti e con la caratteristica di contribuire a ridurre l’assorbimento di zuccheri e grassi: perfetti per mettersi in forma prima dell’estate, dunque!

In collaborazione con le fonti web
@